Quali bonus 2021 si possono percepire senza presentare l’ISEE.

da | 13 Set 2021 | Fiscale, Previdenziale

Il Governo Draghi ha previsto per l’anno 2021 la possibilità di richiedere alcuni Bonus senza dover presentare l’ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente) a corredo della domanda. Si tratta del Bonus Mamma domani, del Bonus Bebè e del Bonus Asilo nido che dal prossimo anno dovrebbero essere assorbiti dall’assegno unico e universale.

Bonus Mamma domani

Si tratta di un premio alla nascita di 800 euro che viene corrisposto dall’Inps per la nascita o l’adozione di un minore, a partire dal 01.01.2017, su domanda della futura madre, al compimento del 7° mese di gravidanza o alla nascita, adozione o affidamento preadottivo.
Le gestanti e madri, cittadine italiane, comunitarie o non comunitarie, devono essere regolarmente presenti e residenti in Italia per poterlo avere.
La domanda deve essere presentata all’Inps, esclusivamente in modalità telematica, dopo il compimento del 7° mese di gravidanza e comunque, improrogabilmente entro 1 anno dal verificarsi dell’evento (nascita, adozione o affidamento).
Al momento della presentazione della domanda, deve essere allegato il certificato sullo stato di gravidanza rilasciato dal medico nel quale è indicata la data presunta del parto.
Se il parto è già avvenuto, occorre autocertificare nella domanda la data del parto e le generalità del bambino.
In caso di adozioni o affidamenti nazionali o internazionali è necessario indicare gli elementi indispensabili per verificare la data di ingresso in famiglia o nel territorio italiano. Il bonus è concesso in un’unica soluzione per ogni evento (gravidanza, parto, adozione o affidamento) e in relazione a ogni figlio nato, adottato o affidato. Il premio alla nascita non concorre alla formazione del reddito complessivo. Nel 2021 per richiederlo non serve presentare l’ISEE.

Bonus Bebè

Chiamato anche assegno di natalità, il Bonus Bebè è un assegno mensile destinato alle famiglie per ogni figlio nato, adottato o in affido preadottivo.
La legge di Bilancio ha prorogato il bonus bebè per il 2021, il quale viene corrisposto a prescindere dal reddito ISEE.
L’assegno è annuale e viene corrisposto ogni mese fino al compimento del 1° anno di età o del 1° anno di ingresso nel nucleo familiare a seguito di adozione o affidamento preadottivo.
Per le nascite, adozioni ed affidamenti preadottivi a partire dal 2020 la prestazione è stata rimodulata con nuove soglie di ISEE e può spettare, in applicazione del principio dell’accesso universale, nei limiti di un importo minimo, anche per ISEE superiori alla soglia di 40.000 euro o anche in assenza dell’ISEE.
La domanda deve essere presentata entro 90 giorni dal verificarsi dell’evento che ne dà diritto.
Non potendo individuare però chiaramente la fascia ISEE di riferimento, la prestazione viene erogata nella misura minima di € 80 al mese, o di 96 euro al mese in caso di figlio successivo al primo. Nel caso in cui, l’ISEE sia presentato successivamente, l’importo dell’assegno potrà essere integrato della differenza eventualmente spettante.

Bonus Asilo nido

Rivolto ai genitori di figli nati, adottati o affidati fino a 3 anni d’età, compiuti nel periodo tra gennaio e agosto 2021, il Bonus Asilo nido consiste in un incentivo per il pagamento di rette per la frequenza di asili nido pubblici e privati autorizzati e di forme di assistenza domiciliare in favore di bambini con meno di 3 anni affetti da gravi patologie croniche.La domanda può essere presentata utilizzando l’apposito servizio online sul sito Inps oppure rivolgendosi ai patronati entro il 31.12.2021.
Deve essere presentata dal genitore che sostiene il pagamento delle rette scolastiche e deve indicare le mensilità relative ai periodi di frequenza scolastica, compresi tra gennaio e dicembre 2021, per le quali si chiede il beneficio.
In assenza dell’ISEE o se richiesto dal genitore che non fa parte del nucleo familiare del minorenne, verrà erogato ratealmente in misura complessiva massima pari a 1.500 euro annui, pari a 136,37 euro mensili per 11 mensilità, fermo restando che, se sarà successivamente presentato un ISEE minorenni valido, a partire da tale data, sarà corrisposto l’importo maggiorato.

Bonus Mamme single

La legge Bilancio 2021 ha introdotto un Bonus per le mamme single con figli disabili.
Il bonus consiste in un premio di 500 euro l’anno che sarà erogato per gli anni 2021, 2022 e 2023.
Il bonus è rivolto solo ed esclusivamente alle donne, sono infatti esclusi i padri single.
Sostiene le mamme senza lavoro o con un solo reddito, in caso di presenza nel nucleo familiare di un figlio con disabilità accertata pari almeno al 60%.
Le modalità di presentazione della domanda e la relativa erogazione devono ancora essere definite dal Governo.

Articoli Correlati

Modello ISEE 2021, novità per la DSU corrente.

Modello ISEE 2021, novità per la DSU corrente.

Il Ministero del Lavoro, con decreto direttoriale n. 314 del 7 settembre 2021 ha aggiornato le istruzioni e la modulistica della DSU utili al rilascio del modello ISEE corrente.Con la nuova versione del modello viene introdotta la possibilità di presentare il...

leggi tutto

Pin It on Pinterest